28 aprile 2008

hypertear

in una città così imbarbarita
non sarà possibile nemmeno una guerra civile
e non è un ascensore a portarmi al piano B

una versione con quartetto d'archi che colpisce giusto
che poi ti senti un po' come san sebastiano

on air/bijork : : hypeballad (brodsky quartet version)

4 commenti:

  1. il cielo s'è tinto d'orbace.

    cupezza.

    RispondiElimina
  2. citando johnny palomba..so' tempi cupi..cupissimi

    RispondiElimina
  3. Ci pensavo stamattina mentre venivo in ufficio.. mi viene in mente una canzone di remo remotti.

    RispondiElimina