4 novembre 2005

blog the casbah (splinder è rock?)

l'attacco a splinder mi ha fatto pensare ad un piccolo tutorial su come mettersi in proprio. non che abbandonare la piattaforma splinder, blogspot o qualsiasi altra, possa mettere al riparo da attacchi, ma vivere nascosti talvolta può aiutare, attaccare infatti una piattaforma che ospita migliaia di blog sicuramente ricompensa il cracker con una visibilità maggiore rispetto all'attacco di un sito singolo, e soprattutto responsabilizza maggiormente rispetto le problematiche della sicurezza in rete, dato che si diventa gli unici artefici del proprio blog.
con questo non voglio assolutamente dire che splinder faccia schifo, tutt'altro, resta la piattaforma ideale per chiunque voglia mettere su un blog in cinque minuti anche senza, o con poche, nozioni tecniche, prova ne è il numero dei blog ospitati, e per questo, a mio parere, merita gratitudine.
primo passo: registrarsi su altervista avendo così a disposizione uno spazio gratuito che supporti il PHP. 100 mb di spazio sembrano pochi ma in realtà permettono di pubblicare molti contenuti in forma testuale.
secondo passo: scaricare da qui il file compresso di un programma abbastanza semplice, leggero e tradotto anche in italiano, simplePHPblog che non richiede perl nè database mysql al contrario dei content management system più conosciuti come wordpress o movabletype.
terzo passo: decomprimere il file.
quarto passo: con una sessione ftp, caricare sullo spazio ricevuto da altervista i file decompressi. e qui apro una parentesi: io ho scompattato il file in una directory che ho chiamato /blog ed ho fatto l'upload dell'intera directory cosicchè, ad esempio, l'indirizzo di BTT è risultato essere http://stillpoint.altervista.org/blog. per avere invece un indirizzo del tipo http://vostronickname.altervista.org bisogna scompattare il file in una directory vuota ma successivamente fare l'upload, nella directory principale di altervista, di un elemento (files e cartelle) alla volta. altra piccola precisazione: in un qualsiasi programma ftp come questo oppure questo, nella barra degli indirizzi si scriverà vostronickname.altervista.org, nello spazio per il login il vostro nickname, la password del vostro accesso ad altervista ed il numero della porta 21, dopodichè, una volta connessi sarà possibile fare il caricamento dei files di simple blog.
quinto passo: lanciare il browser preferito (la mia assoluta preferenza va a firefox) e digitare l'indirizzo del sito.
sesto passo: seguire le istruzioni che compariranno sul video.

inoltre qui si possono trovare informazioni, templates e risorse in italiano. su questo forum è possibile collaborare al progetto, trovare altre informazioni oppure chiedere assistenza, sempre in italiano. sul blog di deMo ci sono risorse sui fogli di stile ed alcuni templates. infine qui un tutorial in italiano sui CSS, per chi volesse cimentarsi nella creazione o nella modifica di templates.

on air/rachid taha::rock the casbah

15 commenti:

  1. still...con tutta la mia buona volontà..non ci riuscirò mai. se deve essere, che io sparisca tra le fauci di un hacker cattivo e con me il mio blog.

    però..va beh dai domani con calma provo a seguire le istruzioni. mannaggià a te..

    RispondiElimina
  2. Ah no no no... troppo complicato!

    In compenso ho appena finito il download della compilescion.

    Mommelasento.

    Arigrazie


    Tina

    RispondiElimina
  3. I titoli dei tuoi post sono sempre stupendi! Buon weeekend:)

    RispondiElimina
  4. concordo con Zumal e mi arrendo al mio analfabetismo tecnologico, però sia ben chiaro, apprezzo il tentativo democratico! STILL FOR PRESIDENT!!!!

    RispondiElimina
  5. runningstill..sono già presidente del consiglio di scuola della materna di mia figlia. mi abbasta. comunque grazie della fiducia.

    boxroom..buon week end anche a te, in privato l'indirizzo della blogcompilation.

    tinapika..dài chesepoffà.

    zumal..se hai bisogno di aiuto hai la mia mail.

    RispondiElimina
  6. quando fai così mi fai paura :)

    ok, ok, non mi arrendo mai, lo sai...

    e se lo dici tu, appena lucida mi ci applico.

    RispondiElimina
  7. utente anonimo6 novembre 2005 10:35

    buona domenica

    jS

    RispondiElimina
  8. jameS..qui piove ininterrottamente da ieri, comunque anche a te.

    suiseki-san..lo so che non ti arrendi, anche per questo ci piaci.

    RispondiElimina
  9. Dunque che sei er mejo già lo sai, che ogni tuo post sta come una ajo & ojo a mezzanotte in piena chimica, però non ce lo sapevi.

    Da quando ho appreso che sei il presidente del consiglio della scuola materna finalmente so che c'è una giustizia a questo mondo.

    K

    RispondiElimina
  10. Grazie del pensiero!

    Scaricate e ascoltate tutte; qualcosina conoscevo già, qualcos'altro mi piace molto (Emir Kusturica etc.. spettacolo!!!!:-)

    RispondiElimina
  11. si si si! Piacque molto anche a me! Qualche passo a ritroso nel tempo e qualche lacrimuccia consolatoria...

    Ho apprezzato molto le voci femminili (adoro Cristina Donà) e se mi dici dove trovo Marta sui Tubi corro lesta a comprare...

    Grazie still... posso ricambiare?

    RispondiElimina
  12. tinapika..le voci femminili piacciono molto anche a me, martasuitubi li trovi sicuramente da difunzioni musicali a s. lorenzo, quanto a ricambiare..certo che puoi.

    boxroom..la cover dei clash di emir kusturica è davvero uno spettacolo.

    kappa..ce la metto tutta ma la situazione delle scuole pubbliche è quasi paradossale..davvero.

    RispondiElimina
  13. pure presidente del consiglio materno....

    allora dio esiste

    grazie

    still

    jS

    RispondiElimina