4 marzo 2005

pesce rotto..istruzioni per l'uso

questa è una storia che nasce per caso, e come succede in questi casi, chiede che per caso venga continuata e terminata da casuali autori. caoticamente aggregati.
la storia, per gli amanti della precisione e dei particolari, ha inizio sui commenti di questo post, tra pensieridicarta e stillpoint 
a questo punto ogni lettore, oltre alla leggittima curiosità di sapere come andranno a finire le cose tra Julie ed il telefono, la signora Magda Farrow ed il tassista, la relazione che intercorre tra una festa di compleanno, un pesce e "rotto", avrà sicuramente ipotizzato scenari tra i più variegati, strampalati, improbabili. ecco. è proprio di queste ipotesi che abbiamo bisogno, sono proprio queste scoppiettanti invenzioni e deragliamenti individuali dal senso di una storia che rendono la storia stessa diversa. nasce, cresce e si sviluppa in un contesto differente da qualsiasi altra possibilità narrativa precedente al fenomeno dei blog. se siete pronti a misurarvi con voi stessi, con un nuovo documento di un editor qualunque, col foglio bianco che null'altro chiede di essere inchiostrato..beh allora questo post itinerante tra il blog di pensieridicarta e di stillpoint potrà realmente viaggiare. spostarsi rapido e inconsulto tra blog differenti tra loro, per spirito e grafica, ma i_dentici (scusino il riferimento ancora inevitabilmente ittico, ma era davvero impossibile resistere) per curiosità e voglia di comunicare.
cosa si chiede, nello specifico? nulla di particolare, potete essere invitati direttamente dal blogger che ha scritto l'ultimo pezzo della storia, attraverso i commenti, ad esempio..oppure, se avete una buona idea, potete inviare un messaggio privato a stillpoint o pdc o a chi volete voi e postare la vostra deriva narrativa sul vostro blog, potete avvisare come volete del pezzo scritto, tramite i commenti sugli altri blogs o coi piccioni viaggiatori (i segnali di fumo a roma o milano si confondono facilmente con lo smog..quindi regolatevi). si potranno creare schieramenti di lettori che parteggiano per quella o quest'altra ipotesi di sviluppo della storia, si creeranno magari dei "fork", delle storie parallele..e chissà cos'altro, forse. ma anche no.
non è sicuramente un rodeo, nessuno vince nulla se non la soddisfazione di veder crescere un racconto, coccolato, accudito come un tamagotchi di bit in times new roman o in arial. solo il gusto di stare insieme, di scrivere insieme, di stare. sereni. almeno per un po'.
regole di vita pratica:
ogni post ha la totale libertà espressiva, scevra da vincoli di consecutio temporum, continuum spazio temporale, continuity di marveliana memoria.
ogni post deve riprendere almeno uno spunto dal precedente.
ogni post può essere anche di sole 50 parole.
ogni post, una volta raccolto l'invito o quando si abbia notizia di un successivo, deve essere upgradato con il link del blog dove compare il seguito, per consentire ai lettori di seguire la storia, viaggiando, appunto, tra blog.
colui che viene invitato a scrivere, se proprio non vuole si può esimere, ma come diceva Albertone.."chi si estranea dalla lotta..."
questo post è modificabile nella forma e nella sostanza..basta chiedere  e proporre.
 

la 3a parte qui

6 commenti:

  1. ..beh..possiamo sempre continuare noi, no?

    RispondiElimina
  2. ragazzi, appena ho un pò di tempo continuo, mi sono fermato alla prima puntata, ma è interessante!!

    RispondiElimina
  3. ..alè! magico arturscantini..

    RispondiElimina
  4. ma dove è la seconda parte?

    RispondiElimina